DESARMANT

Appena vaporizzato, Désarmant lascia balenare velocemente la lucentezza verde del giacinto per poi ammorbidirsi in una nuvola mandorlata di eliotropio. Meno evidente, ma non meno intrigante si fa strada la piccantezza secca e quasi medicinale della scorza di cannella che sa di fiore e spezia, ma soprattutto legando questo mazzo di fiori opulenti al dry-down misterioso di questa eau de parfum con un filo invisibile che incolla le narici alla pelle.

Quello che resta per molte ore è un alone talcato e balsamico di petali tritati e stille del seme erotico del fiore maturo, romantico ed avvolgente ma col tocco feticista dello storace che contrappone pizzo vittoriano e cuoio punk. Lanciato nel 2014, Désarmant già precorreva il ritorno in gran voga delle fragranze floreali, ma ora più che mai è il momento di provarlo se non l’avete ancora fatto. Indossatelo sfrontatamente in un mattino ventoso, lasciatelo cantare sulla pelle e danzare nell’aria, a godetene per tutta la giornata senza preoccuparvi se sia maschile o femminile, antico o moderno. Liberate la fantasia e sentirete quella nostalgia per Londra ed viali fioriti di Battersea Park.

160,00

Svuota